I NUMERI

Siracusa, la crisi pesa sui giovani: "Sei su dieci non lavorano"

di

Rendere effettivi gli investimenti sulle infrastrutture e dimostrare maggiore attenzione alla provincia di Siracusa. A rivendicarlo sono stati i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Roberto Alosi, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò ieri nel corso della riunione nel salone del Santuario della Madonna delle lacrime.

Un momento che ha sancito il rinnovo del patto unitario dei tre sindacati per il rilancio dell’economia del territorio, ma anche la contestazione ai contenuti della legge di bilancio.

Cgil, Cisl e Uil, rinnovando l’unità sul tema del lavoro, hanno illustrato i dati della situazione economica provinciale. «La disoccupazione – hanno spiegato Alosi, Sanzaro e Munafò – fa registrare un 24 per cento generale. Inquietante la disoccupazione giovanile che nella fascia dai 15 ai 34 anni si attesta al 62 per cento. Critica la situazione delle famiglie, con 42.115 su un totale 161.984 censite in provincia che vivono in povertà relativa».

L’articolo completo nell’edizione Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X