800 MILA EURO

La chiesa del Collegio a Ortigia, un pezzo di storia dimenticato: l'edificio verrà restaurato

di

Una luce dopo trent’anni di buio, portoni sbarrati e abbandono. È in dirittura d’arrivo l’iter per l’avvio degli interventi di completamento del restauro della chiesa del Collegio di via Landolina, nel centro storico di Ortigia.

L’edificio religioso, una delle chiese più monumentali del centro storico, legata alla presenza e all’opera in città dell’ordine dei Gesuiti, è chiuso ormai da decenni ed è stato fortemente danneggiato dal terremoto del 1990.

La chiesa del Collegio, come in tempi più recenti la chiesa dell’Immacolata, è così diventata un simbolo dell’abbandono in cui versano molte strutture di grande pregio e valore, non solo artistico, in città. Ad annunciare, però, il via agli interventi finanziati dalla Regione per 800 mila euro, è l’ex deputato regionale Vincenzo Vinciullo che ha seguito tutto il travagliato iter prima come assessore comunale e poi come parlamentare all’Ars.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X