FUTURO INCERTO

Operazione Xiphonia, ad Augusta si fermano i lavori al porto turistico

di

Non è stato sottoposto a sequestro il costruendo porto turistico del golfo Xiphonio, ma ieri i lavori erano fermi e quasi nessuno si intravedeva all’interno dei piazzali e delle banchine dove c’erano attraccate diverse barche.

La notizia dell’arresto di Alfio Fazio, portavoce della Porto Xiphonio Augusta, la società che lo sta realizzando e che, insieme ad un altro imprenditore megarese, Nino Ranno, da ieri si trova agli arresti domiciliari ha scioccato la città, che segue con particolare attenzione la costruzione dell’imponente struttura turistica.

L’opera è stata iniziata nel 2015, quando a distanza di 14 anni dalla presentazione del progetto è arrivata la concessione di 60 anni da parte della Regione.

L'articolo completo nell'edizione di Siracusa del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X