TRIBUNALE

Fiamme ad un compattatore, due condanne a Siracusa

L’assoluzione per la tentata estorsione a una ditta con sede a Noto e la condanna a due anni di reclusione ciascuno per l’attentato incendiario di un compattatore dell’impresa «Roma costruzioni srl».

È la decisione presa dal collegio penale del tribunale di Siracusa nei confronti di Giuseppe Casto, 36 anni, e Pietro Crescimone, 56 anni, i due uomini arrestati a giugno del 2017 nell’ambito dell’operazione «Piazza Pulita» coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania e portata avanti dalla Squadra mobile e dalla Guardia di Finanza, sia la tenenza di Noto che il nucleo tributario di Siracusa.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X