GUARDIA COSTIERA

Migranti: in 44 arrivano in barca a vela a Noto, fermati due presunti scafisti

sbarco migranti noto, Siracusa, Cronaca
Foto Archivio

Sono stati posti in stato di fermo con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina i due ucraini presunti scafisti dello sbarco di due giorni fa nella riserva naturale di Vendicari, a Noto, nel Siracusano.

In totale 44 migranti, tra cui 12 minori, di presunta nazionalità afgana, sono scesi da una barca a vela di dodici metri arrivata ad un chilometro a sud della spiaggia di Calamosca.

Sono stati alcuni turisti ad avvertire la guardia costiera che ha individuato il natante a ridosso di una scogliera. I migranti sono stati rintracciati in strada e trasferiti al porto commerciale di Augusta. La barca è stata trasportata al porto Fossa di Marzamemi a Pachino.

Il personale del Gruppo interforze di contrasto all'immigrazione clandestini della Procura di Siracusa ha raccolto le testimonianze e acquisito elementi a carico dei due ucraini che sono stati fermati e trasferiti in carcere su disposizione del sostituto procuratore Parodi che ha coordinato le indagini.

La barca a vela era partita sette giorni fa dalle coste turche e i migranti avrebbero pagato circa 6 mila euro ciascuno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X