MIGRANTI

Ad Augusta in calo gli sbarchi dei minori, chiude i battenti il centro d’accoglienza

di
augusta migranti, Siracusa, Cronaca
Chiara Lanzirotti, responsabile della struttura di Augusta insieme a Lamin, uno dei giovani immigrati

«Da gennaio abbiamo avuto pochissimi ragazzi e siamo stati così costretti a chiudere i battenti». A parlare è Chiara Lanzirotti, responsabile del centro di prima accoglienza per minori non accompagnati, dai 14 ai 18 anni, «Albachiara» gestito dalla cooperativa sociale «Roncalli», che non ha neanche un anno di vita avendo aperto i battenti il 3 agosto 2017. La struttura di prima accoglienza si trova all’interno di un immobile in contrada Cozzo delle forche, all’ingresso di Augusta. Dall’apertura e per i primi sei mesi il centro, che ha una capienza massimo di 58 persone, era ed è stato sempre pieno e c’è stato un normale ricambio, ma adesso il numero degli sbarchi ad Augusta e non solo è drasticamente calato fino al punto che non arrivavano nuovi ragazzi lasciando vuoto il centro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X