DOPO IL VOTO

Elezioni a Siracusa, Reale accusa: "Mancano duemila voti"

elezioni siracusa, Ezechia Paolo Reale, Siracusa, Politica
Ezechia Paolo Reale

«Dalla lettura dei verbali delle sezioni elettorali e dai conteggi ufficiali mancano i voti di più di due mila elettori (cioè un numero di voti che da solo supera il risultato di otto liste presenti nella competizione)». Ad affermarlo è Ezechia Paolo Reale, consigliere comunale di Progetto Siracusa, candidato a sindaco sconfitto al ballottaggio dello scorso 24 giugno, che ha preannunciato un esposto alla Procura della Repubblica e ha dato mandato ad un legale di impugnare i risultati elettorali.

«Circa 150 voti sono stati conteggiati in tre sezioni nonostante non ci fossero i relativi elettori (ad es. attribuiti 859 voti complessivi in una sezione dove hanno votato solo 768 persone) - aggiunge - Vi sono poi altre numerose e gravi anomalie, tra le quali l’abnorme numero di schede annullate pari ad oltre 2.300».

Secondo Reale «qualcuno, investito di funzioni pubbliche, ha tentato di nascondere le anomalie contenute nei verbali di scrutinio e ci sarebbe anche riuscito se non avessi deciso, anche in seguito alle numerose segnalazioni di candidati della mia coalizione ai quali non era stato attribuito neppure il voto loro o dei loro più stretti congiunti, di esaminare direttamente le copie dei verbali».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X