IL CASO

Siracusa, rubato uno striscione di solidarietà ai migranti

"Aprite i porti - Restiamo umani" è la scritta su uno striscione collocato sulla recinzione del Campo Estivo di Arciragazzi Siracusa 2.0, nella Cittadella dello sport, che nella notte tra domenica e lunedì è stato rubato.

Lo riferiscono Arci Siracusa, Arciragazzi Siracusa 2.0, Zuimama Arciragazzi, Astrea, Stonewall, Unione degli Studenti e Amnesty International, che il 12 giugno avevano attivato un «presidio di natura antifascista e antirazzista a favore della riapertura dei porti italiani ai migranti».

«Il clima di odio nei confronti delle nostre associazioni diventa sempre più palpabile - denuncia Luca Cerro, presidente di Arciragazzi 2.0. - per questo definiamo l’episodio un atto vile, che criminalizzare la solidarietà e stigmatizza le associazioni che si adoperano per la difesa e l’affermazione dei diritti umani».

L’iniziativa era in «segno di solidarietà a Sos Mediterranee e a Mfs dopo la decisione del governo italiano di non concedere l’attracco alla nave Acquarius, con a bordo 629 migranti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X