FINAL SIX

Pallanuoto, Pro Recco troppo forte: Ortigia si ferma in semifinale

di

Un risultato severo ma che certifica la superiorità dei campioni in carica: Pro Recco batte Ortigia 16-3 e si qualifica alla finale delle Final Six di Siracusa che assegneranno lo scudetto della pallanuoto maschile, andrà a caccia del 13esimo tricolore consecutivo e del double dopo la Coppa Italia vinta contro l’AN Brescia. E proprio Brescia sarà l'avversaria della finale odierna, con i lombardi che hanno superato in semifinale la Banco Bpm Sport Management Verona.

I liguri scendono in acqua con il preciso scopo di mettere vantaggio da subito. Due parziali da 5 a 0 chiudono la
semifinale. Coach Piccardo non smette un attimo di incitare i suoi e chiamarli al rispetto delle posizioni e delle marcature. Alla fine risultato forse eccessivo, ma standing ovation per i biancoverdi che hanno raggiunto un risultato storico nell’anno del novantesimo anniversario del Circolo.

Ortigia, che giocherà oggi dopo 32 anni una finale per il terzo posto, è entrata scarica dopo lo sforzo fisico e psicologico del quarto di finale e la qualificazione europea raggiunta. Per la Pro Recco tanti big in forma con la quaterna di Filipovic e le triplette di Ivovic e Bodegas che sono pronti a regalare il trentaduesimo tricolore ai liguri.

"Abbiamo dato tutto quello che era possibile contro questa squadra - spiega Marko Jelaca nel dopo partita - Giocare contro i campioni d’Italia non consente troppo errori. Noi ne abbiamo commessi qualcuno di troppo e abbiamo pagato. Loro hanno subito preso il largo ed è stato difficile per noi. Dobbiamo prendere, però, il meglio da questa tre giorni e dal risultato ottenuto. Ci aspetta la finale per il terzo posto e daremo il massimo fino alla fine".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X