SINDACATO

La raffineria di Augusta passa alla Sonatrach, lavoratori in stato di agitazione: "Nessuna garanzia"

raffineria augusta, Siracusa, Economia
La raffineria di Augusta

Il sindacato Ugl conferma lo stato di agitazione dei lavoratori dopo l’accordo raggiunto tra la Esso Italiana e la compagnia petrolifera di Stato algerina Sonatrach per la cessione del ramo d’azienda costituito dalla raffineria di Augusta, nel polo petrolchimico siracusano.

"Nel corso di un tavolo di confronto con la Esso Italiana al ministero del Lavoro non abbiamo ricevuto dall’Azienda le garanzie che riteniamo necessarie sulla salvaguardia dei livelli occupazionali: abbiamo dunque deciso di mantenere lo stato di agitazione, a tutela dei lavoratori diretti e dell’indotto", ha detto il componente della segreteria nazionale dell’Ugl Chimici-Energia, Sante Palladinelli.

Il sindacato chiede risposte adeguate: "Tra i lavoratori si respira un forte clima di preoccupazione ed incertezza. Faremo tutto il possibile al fine di condividere soluzioni concrete a tutela di tutti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X