VERSO IL VOTO

Amministrative a Siracusa, il M5s: "L'Antimafia vigili sulle elezioni"

elezioni siracusa, Stefano Zito, Siracusa, Politica
Stefano Zito - Siracusa

Avviare un’istruttoria sui rapporti tra «candidati al consiglio comunale di Siracusa e componenti designati delle diverse giunte e i personaggi vicini ad organici malavitosi e clan aretusei, che potrebbero inquinare i risultati elettorali». Lo ha chiesto il parlamentare regionale del M5S Stefano Zito che ha scritto al neo presidente della commissione regionale antimafia Claudio Fava.

Un’attività di monitoraggio e di vigilanza magari iniziando dalle audizioni del prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo, e del giornalista Paolo Borrometi.
«I segnali negativi che arrivano dal territorio sulla composizione delle liste sono preoccupanti - spiega Zito -. Già da tempo la nostra città è soffocata dalla morsa del racket e dalle guerre per il controllo del territorio. In questo scenario non si può escludere che le organizzazioni criminali cerchino di avere dei propri referenti all'interno del consiglio comunale».

Il deputato Cinquestelle spiega che dopo alcune «segnalazioni e dopo aver letto il post di Paolo Borrometi» che sottolinea come «molti candidati sono pregiudicati, parenti di pregiudicati, delinquenti vari, accusati (a vario titolo) di ogni reato», ha deciso di scrivere alla Commissione regionale antimafia: «Vanno verificate tutte le liste per valutare l'eventuale presenza di persone vicine ad ambienti malavitosi».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X