OMICIDIO PETROLITO

Uccise l'ex a Canicattini Bagni, la procura: sequestro da un milione per risarcire gli orfani

di
Omicidio canicattini bagni, Siracusa, Cronaca
Laura Petrolito e Paolo Cugno

La procura di Siracusa ha stabilito che la cifra per risarcire i figli di Laura Petrolito sarà di un milione di euro. La guardia di finanza sta cercando le somme realmente nella disponibilità di Paolo Cugno, l'ex compagno di Laura e suo assassino.

Il procuratore Francesco Paolo Giordano e il pm Marco Dragonetti hanno richiesto al gip di Siracusa, Andrea Migneco, l'emissione dell’ordinanza di sequestro, eseguito su tutti i beni, mobili, immobili, conti correnti e ogni altra utilità, di proprietà dell'omicida.

Il corpo della ventenne era stato ritrovato in fondo a un pozzo lo scorso 18 marzo. Nei giorni successivi le indagini dei carabinieri hanno permesso di ricostruire la vicenda. Sabato 17 marzo la coppia si era allontanata per una passeggiata ma nessuno dei due è tornato a casa.

A dare l'allarme il padre della giovane, la domenica mattina il ritrovamento del corpo in un pozzo artesiano nelle campagne di Canicattini Bagni. A 48 ore dal delitto Paolo Cugno ha confessato l'omicidio: nell'ultimo periodo la coppia attraversava un periodo di crisi ma nessuno avrebbe mai pensato al tragico epilogo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X