L'INTIMIDAZIONE

Siracusa, fiamme a una macelleria: "Legata a clan che minacciò il giornalista Borrometi"

di

Ennesimo incendio doloso nella notte a Siracusa. Questa volta ad essere presa di mira è una macelleria di via Alessandro Specchi. Secondo una prima ricostruzione i residenti avrebbero sentito un forte boato e poi le fiamme.
Sul posto gli agenti della polizia di stato e la scientifica per gli accertamenti del caso e i vigili del fuoco che hanno spento il rogo. Gli agenti della squadra mobile stanno seguendo la pista dolosa. I vigili del fuoco, che hanno spento il rogo limitando i danni, hanno trovato evidenti tracce di liquido infiammabile.

Le fiamme hanno divelto la saracinesca e fatto andare in frantumi la vetrata. Sul posto gli agenti della polizia scientifica che hanno effettuato i rilievi.

L'esercizio commerciale, secondo gli investigatori, è nelle disponibilità della famiglia De Carolis. Per uno dei componenti, Francesco, è iniziato il processo per tentata violenza privata aggravata dal metodo mafioso per le minacce nei confronti del giornalista Paolo Borrometi che aveva pubblicato un'inchiesta sulle attività criminali del clan siracusano Bottaro Attanasio facendo riferimento anche a Luciano De Carolis, fratello di Francesco.

Lo scorso 3 aprile un incendio altro incendio di natura dolosa è divampato poco prima delle 22 in un pub di viale Teracati, nella zona nord di Siracusa. A spegnere le fiamme sono stati i vigili del fuoco che non avevano trovato elementi certi per stabilire le cause del rogo che avevano danneggiato il locale. Il fumo aveva intossicato il proprietario dell’attività commerciale ed un’altra persona, gli unici presenti nel locale in quel momento. I due erano stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I. Sull'episodio ha aperto un’indagine la polizia.
Il 26 marzo fu preso di mira un bar pasticceria di Siracusa in via Grottasanta. Le fiamme divamparono poco dopo le 23 . Sul posto sono intervennero i vigili del fuoco e gli agenti delle volanti sono intervenuti. Le fiamme avvolsero la veranda esterna coperta da un ombrellone. Gli agenti della squadra mobile avviarono un’indagine.

La notte del 21 marzo un altro incendio doloso fu appiccato nell’azienda agricola «Fortunato Srl» di contrada Pianetti a Pachino. Fu parzialmente distrutto dalle fiamme un deposito vicino al magazzino per la lavorazione degli ortaggi, dove si trovavano accatastate cassette per il confezionamento dei prodotti.
Mentre il 9 marzo fu  distrutto da un rogo un chiosco per la vendita di fiori situato nel corridoio di accesso ad uno degli ingressi del cimitero di Siracusa. L’incendio divampò nella tarda serata e i vigili del fuoco arginarono le fiamme. Anche in questo caso gli inquirenti indagarono sulla matrice dolosa del rogo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X