SERIE C

Il Siracusa verso il derby con la Sicula Leonzio ma c'è lo spettro di una nuova penalità

di

Il derby con la Sicula Leonzio in programma domenica prossima allo stadio «De Simone» chiuderà la stagione del Siracusa. Sul campo gli azzurri guidati da Paolo Bianco hanno portato a casa 49 punti che sarebbero bastati per disputare gli spareggi promozione, invece, inadempienze amministrative e difformità nella stesura dei contratti di tre giocatori azzurri hanno fatto scivolare gli azzurri fuori dai play-off.

Una penalizzazione di cinque punti che però dovrebbe aumentare ad undici se ci sarà una pesa severa da parte del tribunale federale. Il dispositivo dovrebbe arrivare a questo punto nella giornata di domani. Con gli azzurri che da quota 44 dovrebbero sprofondare a quota 38. L’unica «siracusana» quindi che è in corsa per la corsa play-off è la Sicula Leonzio visto che ci dovrebbero essere altre penalizzazioni per Matera che potrebbe essere estromesso dalla zona play-off.

Per quanto raccolto sul campo la scommessa di puntare sul tecnico emergente Paolo Bianco al primo banco di prova con i «grandi» è stata superata. Ancora una volta il direttore sportivo Antonello Laneri è riuscito a scovare un tecnico preparato e subito pronto a calarsi nel campionato di Serie C. Non solo il tecnico si è messo in mostra ma anche alcuni giocatori azzurri sono già finiti sui taccuini di numerosi direttori sportivi di società di categoria superiore. Su tutti gli esterni Daniele Liotti e l’under Tino Parisi ma anche Marco Palermo a cui però è mancato continuità. Per loro potrebbe trattarsi dell’ultima gara in maglia azzurra e lo stesso si può dire per il tecnico. Ma di questo si inizierà a parlare da metà maggio.

Contro la Juve Stabia è arrivata la seconda sconfitta di fila lontano dal «De Simone» anche se il Siracusa è stato punito nel recupero e su un calcio di rigore dubbio per un fallo di Parisi su Beraldi. Scardina e compagni sono stati sfortunati visto che nella prima frazione di gioco hanno sfiorato in più di una occasione la rete del vantaggio: le conclusioni prima di Giordano e poi del brasiliano Caetano Calil sono terminate sul palo. Nella ripresa la Juve Stabia è stata più propositiva con il portiere Matteo Tomei che si è dimostrato sempre attento. Sugli spalti, invece, si è rinnovato il solido gemellaggio tra le due tifoserie nel ricordo ancora vivo del calciatore Nicola De Simone, scomparso tragicamente nel 1979.

Il Siracusa però nelle ultime settimane ha dimostrato sul campo alti e bassi. Ad influire le penalizzazioni arrivate una a fine marzo e l’altra a metà aprile che hanno modificato più volte la classifica. L’ultima vittoria degli azzurri risale ad oltre un mese fa quando gli azzurri riuscirono ad espugnare il campo della Paganese. Nelle ultime cinque partite il Siracusa ha portato a casa tre punti frutto di tre pareggi e due sconfitte.

Domenica ci sarà il derby con la Sicula Leonzio e come annunciato nei giorni scorsi il presidente del Siracusa Gaetano Cutrufo ha annunciato che l’ingresso nell’impianto della Borgata sarà gratuito (si dovranno pagare solo i diritti di prevendita). Intanto la squadra ha ripreso stamattina gli allenamenti. Si dovranno valutare le condizioni di Daniele Liotti uscito malconcio dalla sfida contro i campani e quelle di Emanuele Catania e Fabio Mangiacasale che, invece, sono rimasti a casa perché infortunati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X