LA PROTESTA

"Manca personale", agenti penitenziari si auto-consegnano in carcere a Siracusa

SIRACUSA. «Alcuni agenti si sono oggi auto-consegnati in carcere, a Siracusa, quale ulteriore segnale di allarme in tema di sovraffollamento e mancanza di personale». Una scelta di protesta estrema, come spiega il segretario nazionale Ugl Polizia penitenziaria, Alessandro De Pasquale.

«L'auto-consegna - spiega - significa non tornare a casa e restare in carcere. Gli agenti di Siracusa hanno recentemente organizzato un sit-in davanti alla prefettura e avuto un incontro con il direttore del carcere di Siracusa, senza però ottenere risposte positive».

L’obiettivo è richiamare l'attenzione sulle condizioni in cui opera il personale di polizia penitenziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X