TRIBUNALE

"Bancarotta fraudolenta", i vertici della Sai8 di Siracusa patteggiano la pena

SIRACUSA. I vertici di Sai8, ex gestore del servizio idrico integrato in provincia di Siracusa, hanno patteggiato la pena ieri davanti al giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Siracusa Andrea Migneco. Erano accusati di bancarotta fraudolenta aggravata.

Monica Casadei, Marzio Ferraglio e Mirko Giorgi hanno patteggiato la pena di due anni di reclusione.

Casadei, Ferraglio e Giorgi, che si sono alternati come amministratori della società, sono stati anche condannati alle spese sostenute dalle parti civili Ato idrico, Comune di Siracusa, Comune di Solarino. Valeria Latino e Daniele Garofalo e solo Giorgi alle spese sostenute dalla parte civile fallimento Sai 8.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X