NEL SIRACUSANO

Attentato terroristico e sisma, esercitazione ad Augusta

Esercitazione Augusta, Siracusa, Cronaca
Porto di Augusta

AUGUSTA. Tre scenari, tre simulazioni che si potrebbero verificare nella vita reale, nel quotidiano: un atto terroristico, una problematica sanitaria ad un sub ed una scossa sismica con danni a strutture e persone. Specifiche attività suddivise in stati di allertamento e conseguenti fasi operative con messa in pratica delle principali norme di comportamento da seguire: questi gli obiettivi dell’esercitazione congiunta, svolta oggi, tra il personale di varie categorie della Marina Militare in servizio ad Augusta e quello appartenente all’unità territoriale Sicilia del corpo militare Esercito - Sovrano militare ordine di Malta (S.m.o.m.) con il supporto del Corpo italiano di soccorso dell’ordine di Malta (C.i.s.o.m.).

Un’esercitazione utile ad affinare sinergie - ha detto il comandante marittimo Sicilia, contrammiraglio Nicola De Felice - nell’ambito dell’impiego complementare che contraddistingue la Marina Militare e le Forze Armate di oggi al servizio della cittadinanza».

Ha presenziato alla giornata di esercitazione, svoltasi nella base di Marisicilia di Terravecchia, il direttore capo del personale e comandante del corpo militare E.I. - S.M.O.M., generale Mario Fine. «L'attività svolta - ha spiegato - ha evidenziato la professionalità e le capacità del personale impiegato quale risorsa per un futuro intervento a supporto della collettività in caso di situazioni di crisi o calamità naturali. Ringrazio la Marina Militare ed il Comando Marittimo Sicilia per la disponibilità e la perfetta organizzazione e gestione della esercitazione congiunta».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X