CONSIGLIO COMUNALE

Siracusa, mozione di sfiducia contro Armaro

di

SIRACUSA. Parlano di «gravissime violazione del regolamento» e di una figura «irregolare e imparziale». Sono le dure parole utilizzate da sei consiglieri comunali di opposizione che hanno depositato una mozione di sfiducia nei confronti del presidente dell’assemblea cittadina di Siracusa, Santino Armaro.

La minoranza in aula dunque ci riprova a distanza di poco più di un anno dopo che il consiglio era riuscito a far approvare, a scrutinio segreto con 14 sì e 11 no, una mozione di censura nei confronti sempre di Armaro. Il presidente del consiglio, dopo quel voto, è comunque rimasto al proprio posto anche perché da un punto di vista regolamentare non esiste la mozione di sfiducia ma è possibile approvare una mozione di revoca per atti commessi contro il dovere di imparzialità imposto al presidente dell’assemblea civica. E proprio sull’imparzialità puntano i sei consiglieri che hanno firmato la mozione, Simona Princiotta, Elio Di Lorenzo, Pippo Impallomeni, Alfredo Boscarino, Pippo Rabbito e Tony Bonafede.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X