IL SIT-IN

Amianto all’ex Siteco di Priolo, gli operai: "Controlli per la nostra salute"

di

PRIOLO. «Basta discriminazioni nei confronti dei lavoratori dell’ex Siteco». A ribadirlo ieri mattina è stato il coordinatore regionale dell’Ona, l’Osservatorio nazionale amianto, Calogero Vicario nel corso del presidio organizzato davanti alla portineria dello stabilimento di contrada Vallone del Feudo, nella zona industriale di Priolo.

Una fabbrica specializzata nella produzione di torri e pale eoliche che garantiva l’occupazione di centottanta operai specializzati con professionalità riconosciute in tutto il mondo che ha cessato l’attività nel 2009, con la perdita del lavoro per il personale diretto e per oltre 250 operai dell’indotto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X