LAVORO

Tecnisol di Priolo, vertice in Confindustria per evitare i 40 licenziamenti

di

PRIOLO. Licenziamento per quaranta operai metalmeccanici della «Tecnisol», azienda dell’indotto a cui non è stato rinnovato il contratto di appalto per le attività di manutenzione nel settore dei ponteggi e della coibentazione all’interno degli impianti di raffinazione della Isab di Priolo.

I lavoratori hanno concluso le proprie mansioni mercoledì scorso, ed entro questa settimana potrebbero ricevere le lettere di licenziamento. Non sono mancate le proteste nelle scorse settimane con presidi e volantinaggi dinanzi alle portinerie della zona industriale con i lavoratori che hanno anche incassato la solidarietà dei colleghi del comparto edile e chimico. Ma uno «spiraglio» sembra essersi aperto negli ultimi giorni con l’impresa «Irtis», che è subentrante nell’appalto proprio alla «Tecnisol». I dirigenti saranno ricevuti oggi alle 17,30 nella sede di Confindustria Siracusa con una delegazione delle rappresentanze sindacali per valutare insieme un piano di proseguimento delle attività di lavoro dei quaranta operai all’interno degli organici della ditta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X