GLI INTERROGATORI

Operazione Tonnara a Siracusa, i capi del gruppo: "Accuse infondate"

di

SIRACUSA. «Non siamo una banda e non facciamo parte di alcuna associazione criminale». Si sono difesi così Danilo Briante, 43 anni, e Antonio Rizza, 30 anni, arrestati dai carabinieri nell’ambito dell’operazione Tonnara, che si è conclusa con 16 arresti per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

I due indagati, difesi dall’avvocato Junio Celesti, sono indicati dai militari dell’Arma del comando Provinciale di Siracusa e dai magistrati della Procura distrettuale antimafia di Catania, come le figure apicali di questo sodalizio che operava tra via Aldo Carratore e viale Santa Panagia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X