TRIBUNALE

Casalinga di Priolo arrestata per furti a Caltanissetta

di

PRIOLO. È accusata di tre furti, commessi a Resuttano e ad Arezzo, una casalinga di quarantacinque anni, residente a Priolo, che è stata tratta in arresto dai carabinieri. La donna dovrà scontare in cella, nel penitenziario di piazza Lanza, a Catania, una condanna pari a cinque anni di reclusione oltre a pagare una multa pari a mille euro.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso dalla Procura di Caltanissetta ed eseguito dai militari dell’Arma. Secondo la ricostruzione dell’accusa, i fatti sono stati commessi in Toscana, nel 2002, e nel comune del Nisseno nel 2010 ed a quanto pare il modus operandi sarebbe, più o meno, lo stesso: svaligiare le abitazioni delle vittime, prevalentemente, anziani spacciandosi per assistente sociale o per dipendente dell’azienda sanitaria. L’ attività di indagine, su questi episodi, è stata avviata per via delle denunce presentate da persone anziane che, secondo la ricostruzione degli inquirenti, lamentavano di essere state avvicinate da una signora che, con atteggiamenti cordiali e convincenti, sarebbe prima riuscita a guadagnarsi la loro fiducia per poi derubarle.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X