SIRACUSA

Truffa e frode a Priolo, chiesto il giudizio per l’ex sindaco Rizza

operazione Res publica, Antonello Rizza, Siracusa, Cronaca
Antonello Rizza

PRIOLO. La Procura di Siracusa ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Priolo e gli altri 17 indagati finiti nell’operazione «Res publica» su un giro di appalti pilotati al comune di Priolo in favore di imprenditori amici. Sono tutti accusati, a vario titolo, di turbata libertà degli incanti in concorso, turbata liberta del procedimento di scelta del contraente, truffa aggravata e frode nelle pubbliche forniture.

L’udienza preliminare è stata fissata dal gup del tribunale di Siracusa per il 5 marzo ed in quell’occasione si comprenderà se la ricostruzione del sostituto procuratore Margherita Brianese e degli agenti del commissariato di polizia di Priolo avrà un solido fondamento. Le indagini sono state avviate nel 2016 dopo la denuncia del titolare di un’azienda esclusa dal bando per la gestione della piscina comunale di Priolo. L’imprenditore si era insospettivo perché era stato tagliato fuori per un presunto difetto di notifica, fatto sta che, per vederci chiaro, si è rivolto alla polizia.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X