CARABINIERI

Siracusa, lavoro nero: scoperti 224 casi in dodici mesi

di

SIRACUSA. Sono 224 i lavoratori in nero scoperti dai carabinieri del comando Provinciale e del Nil nelle ispezioni compiute nel 2017. Tra gli operai irregolari, ci sono 82 stranieri, tra cui 4 minori, mentre sono state 68 le imprese sospese, per avere impiegato oltre il 20% della manodopera «in nero». I militari, al comando del colonnello Luigi Grasso, hanno anche impresso un giro di vite agli imprenditori che usavano, senza alcuna autorizzazione, i sistemi di videosorveglianza per tenere sotto controllo l’attività dei lavoratori ma sono stati puniti pure i casi di caporalato.

Per questo motivo 32 titolari di aziende sono stati denunciati alla Procura e dovranno, dunque, affrontare un processo. Oltre ai guai penali, ci sono anche quelli economici, infatti i carabinieri del comando Provinciale e del Nucleo ispettorato del lavoro hanno emesso sanzioni ed ammende ai trasgressori per un importo di circa 800 mila euro. Soldi dovranno essere obbligatoriamente pagati se i titolari delle delle attività imprenditoriali nell’occhio del ciclone vorranno continuare a rimanere sul mercato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X