AMBIENTE

Siracusa, cittadini attivi in campo contro le discariche abusive

di

SIRACUSA. Danneggiata la rete metallica di recinzione che costeggia l'ex ristorante «La Stalla» di via Antonio Ascari in contrada Dammusi, alla riparazione ci pensano i volontari del comitato Cittadini attivi a Siracusa.

A tenere sotto controllo anche la zona dell’autodromo siracusano ci pensano gli esponenti dell'associazione guidata da Salvatore Russo, uno dei modi per evitare che quel perimetro in un tratto periferico della città sia utilizzato come discarica a cielo aperto.

«Le aste della recinzione si presentavano piegate e questo poteva far si che tutto il lavoro di riqualificazione attuato risultasse vano - ha spiegato Russo -. Abbiamo deciso di occuparci non solo di raddrizzare la recinzione per fare in modo che in futuro l'area non diventi di nuovo una discarica a cielo aperto ma abbiamo anche provveduto ad installare una cartellonistica che segnali la presenza della grata anche in condizioni di scarsa visibilità, come ad esempio avviene di notte. Non essendo la strada illuminata è più probabile che la rete sia difficile da vedere per gli automobilisti».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X