GDS IN EDICOLA

Augusta, i racconti dei migranti: «In cella siamo stati torturati»

AUGUSTA. Hanno raccontato le numerose violenze subite in Libia ai soccorritori della «Sos Mediterranee- Medici senza frontiere» che li hanno trasferiti al porto di Augusta. Si tratta, si legge sul Giornale di Sicilia, dei migranti sbarcati da nave «Aquarius» ieri mattina a terra dopo l’attracco avvenuto la sera prima. Sono 450 e provengono da Africa occidentale, tra cui Senegal, Costa d’Avorio, Guinea Conakry e Mali, ma anche Libia, Siria, Eritrea, Palestina e Pakistan.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X