IMMIGRAZIONE

"Ingressi illegali in Italia": Siracusa, conclusione dell'indagine per sei persone

di

SIRACUSA. Avrebbero prodotto documenti falsi prodotti attraverso un'agenzia di disbrigo pratiche per agevolare l'ingresso illegale di cittadini extracomunitari. Sono sei le persone alle quali sono stati notificati avvisi di conclusione delle indagini dalla Procura di Siracusa.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti uno straniero sarebbe stato il diretto intermediario tra numerosi cittadini extracomunitari, che avevano presentato istanze di ricongiungimento familiare, e le agenzie di disbrigo pratiche gestite da Maria Teresa Coco e Maria Mishab.

Due professionisti, Danilo Mirabella e Giuseppe Alderisi, sarebbero stati incaricati di predisporre falsa documentazione, che attestava il possesso di requisiti reddituali ed Ettore Ventura, un funzionario dell’Asp 8 di Siracusa, che sarebbe stato incaricato di predisporre documentazione falsa che attestava il possesso di requisiti di abitabilità ed idoneità degli alloggi.

Sarebbe coinvolto anche un funzionario dell’ufficio territoriale del Governo di Siracusa, Giuseppe Di Mauro, che avrebbe agevolato l’iter amministrativo della singole pratiche, come le istanze di ricongiungimento familiare per agevolare l’ingresso illegale nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari. Secondo gli inquirenti alcuni degli stranieri non sarebbero stati in possesso dei requisiti previsti dalla legge.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X