POLIZIA

Ispezione nel ristorante della figlia, presunto esponente del clan di Noto si ribella

di

Ha difeso la figlia, titolare di un ristorante nel centro storico di Noto, durante l'ispezione della polizia. Ma secondo gli agenti Waldker Albergo, 55 anni, avrebbe insultato gli inquirentie e per questo è stato denunciato con l’accusa di minacce, oltraggio a pubblico ufficiale e resistenza. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia.

A dare maggiore peso alle "espressioni oltraggiose" il fatto che Albergo sia uno degli uomini più sorvegliati di Noto, finito in diverse inchieste antimafia, condannato per l’operazione «Ducezio» nella quale 61 persone sono state arrestate per l'accusa di essere organiche al clan mafioso Trigila di Noto. «Non c’è stata nessuna aggressione, né verbale né fisica da parte di Albergo» replica però l’avvocato Sebastiano Troia, difensore del cinquantacinquenne.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X