PIAZZA XVI MAGGIO

Noto, insulti razzisti ad un bambino: denunciato

di
Insulti razzisti a Noto, Siracusa, Cronaca
Palazzo Ducezio

NOTO. Gli ha gridato contro insulti di tutti i tipi, urlandogli di tornarsene a casa «dove ci sono i coccodrilli». Poi lo ha pure strattonato sotto gli occhi prima increduli e poi furiosi di molti passanti, in piazza XVI maggio a Noto.

Vittima dell’assurda violenza e degli insulti razziali è stato un bambino di 9 anni, figlio di un ristoratore. Ad aggredire il piccolo, nato a Noto da madre netina e padre marocchino, è stato un ex agente di polizia penitenziaria oggi in pensione. L’uomo, A.R., 55 anni, è stato denunciato all’autorità giudiziaria e sul suo capo pendono adesso le accuse di minacce, lesioni personali aggravate dai futili motivi e dalla discriminazione.

Tutto è successo sabato sera proprio nel centro storico di Noto, a due passi dal teatro comunale. Il piccolo a pochi metri dal ristorante del padre stava giocando tranquillamente con alcuni amici. La serata stava trascorrendo tranquillamente quando lungo il marciapiede è spuntato il cinquantacinquenne, già noto alle forze dell’ordine e coinvolto anche in passato in altri episodi di violenza anche se mai legati al razzismo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X