L'INCREMENTO

Il limone di Siracusa conquista mezza Europa

di

SIRACUSA. Un milione di quintali di limoni prodotti destinati al mercato del fresco, distribuiti a metà tra mercato italiano ed estero, in particolare Svizzera, Germania, Norvegia e Svezia, con un incremento stimato di circa il 15 per cento rispetto allo scorso anno. Un’ulteriore quantità di 500 mila quintali di limoni prodotti sono destinati poi all’industria di trasformazione con prospettive di ulteriore crescita dopo l’intesa siglata con Ferrero per la produzione di CereAlè, la merenda a base di agrumi tra cui proprio il limone di Siracusa Igp. Sono alcuni dei numeri della campagna 2017 del Consorzio di tutela del limone di Siracusa Igp, istituito nel 2000, ed è rappresentato da duecento le aziende associate, delle quali 25 sono anche produttori e confezionatori.

È stato così tracciato un bilancio della campagna giunta al termine con la fioritura estiva del verdello. La produzione del limone è distribuita nei dodici mesi dell’anno con il «primofiore verde» da ottobre a dicembre, il «primofiore invernale» da gennaio ad aprile e il «bianchetto» da maggio a luglio, e il «verdello» da luglio ad ottobre.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X