IL CASO

Ospedale di Lentini senz’acqua, piano idrico con 28 autobotti

di

LENTINI. Ci sono volute 24 ore ininterrotto di lavoro di squadra, complessivamente 28 autobotti della Marina militare e dei comuni di Melilli e Carlentini che hanno riversato 213 metri cubi di acqua per risolvere la seria emergenza idrica che si è verificata poco, dopo l’una di sabato mattina, all’ospedale di Lentini, che ha rischiato di lasciare l’intero nosocomio all’asciutto.

Forse per l’eccezionale caldo di questi giorni all’improvviso intorno all’una e 37 di sabato mattina si è verificato un eccessivo abbassamento del livello dell’acqua della cisterna che alimenta la struttura sanitaria che, in sostanza, ha mandato in blocco le pompe comportando il conseguente svuotamento dell’impianto. E’ subito scattato il piano di emergenza previsto in questi casi, i tecnici hanno cercato di riavviare il sistema tentando di riempire la cisterna per ristabilire il livello massimo ma senza riuscirci. E

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X