INTERNET

"Truffe online" a Pachino, quindici casi in un mese

di

PACHINO. Ancora una truffa on-line a Pachino dove, in poco meno di un mese, ne sono state collezionate 15. Nell’indagine appena scoperta, sono stati gli agenti del commissariato di polizia a raccogliere la denuncia di una vittima, un pachinese di 42 anni, che, dopo aver acquistato su Internet da una ditta di Torino un kit per airbag, al costo di circa 600 euro, non avrebbe mai ricevuto la merce. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, al comando del dirigente Maria Antonietta Malandrino, l’acquirente avrebbe voluto farsi un regalo acquistando quell’articolo, di cui, comunque, aveva bisogno e quando in rete ha visto il prezzo del prodotto non ci ha pensato due volte a contattare il proprietario di quell’azienda, P.F.A., 26 anni, di Torino.

L’affare è andato in porto, la vittima, avrebbe pagato con un bonifico ad una posta pay intestata al giovane, ma con il passare si è insospettito. Ogni giorno aspettava che qualcuno bussasse alla sua porta per la consegna della merce appena comprata e, nonostante le chiamate di protesta, non avrebbe ottenuto molte risposte. Non gli è rimasto altro che recarsi negli uffici del commissariato di polizia di Pachino per presentare una denuncia e così gli investigatori si sono messi al lavoro fino ad individuare il responsabile.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X