CINEMA

"Dopo la guerra" apre l'Ortigia Film Festival

Ortigia film festival, Siracusa, Cultura
Daniela Virgiglio, la madrina del Festival

SIRACUSA. Sarà «Dopo la guerra» di Annarita Zambrano, in anteprima siciliana, ad aprire il concorso lungometraggi dell’Ortigia Film Festival, dal 15 al 22 luglio a Siracusa. La kermesse cinematografica dedicata alle opere prime e seconde del cinema italiano, ai documentari e ai cortometraggi italiani e internazionali. Il 16 sarà la volta de «I figli della notte», debutto molto apprezzato dalla critica, presentato in sala dal regista Andrea De Sica.

Il 17 luglio verrà proiettato "Il più grande sogno», opera prima di Michele Vannucci. Il 18 sarà la volta de «Il padre d’Italia», secondo lungometraggio per Fabio Mollo; a presentarlo al pubblico del festival il regista insieme alla sceneggiatrice Josella Porto e alla protagonista Isabella Ragonese, che riceverà il Premio «Veramente Indipendente». Il 19 luglio sarà proiettato «Orecchie» l’opera seconda di Alessandro Aronadio: in sala il regista e Andrea Purgatori nell’inedita veste di interprete. Sempre da Cannes 2017, arriva il20 luglio anche Sicilian Ghost Story, alla presenza dei registi Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.

Il 21 luglio chiuderà la sezione lungometraggi, in anteprima siciliana, «Taranta on the Road» di Salvatore Allocca che incontrerà il pubblico insieme al protagonista Alessio Vassallo. Proiezione speciale per Motori ruggenti di Marco Spagnoli, che lo presenterà il 21 prima dell’uscita cinematografica. Guiderà la sezione corti l’anteprima mondiale di «Veneranda Augusta» di Francesco Cannavà ambientato nel polo petrolchimico più grande d’Europa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook