SPETTACOLI

Troppa gente per lo spettacolo di Ficarra e Picone a Siracusa: proteste e biglietti rimborsati

SIRACUSA. Interrotta per due volte la commedia «Rane» in scena ieri sera al teatro greco di Siracusa. Lo spettacolo, inserito nel 53esimo ciclo di rappresentazioni classiche della Fondazione Inda, è iniziato in ritardo per via dell’incredibile affluenza di spettatori.

Molte persone sono rimaste in piedi invece di posizionarsi nella parte alta dell’antica cavea o si sono sedute dove è vietato per motivi di sicurezza ed hanno urlato «vergogna" quando Ficarra e Picone, protagonisti della commedia, sono usciti in scena. Ficarra ha quindi dialogato con il pubblico spiegando che sarebbe stato rimborsato il biglietto a chi non era soddisfatto.

Poi lo spettacolo è continuato. Le maschere hanno provveduto a far rispettare le norme di sicurezza evitando che il pubblico potesse sedersi in prossimità delle uscite di sicurezza.

Dal botteghino hanno comunicato che sono stati staccati 5.381 biglietti su una capienza massima dell’antica cavea di 5.610. Ieri sera era la giornata siracusana, biglietto unico a 15 euro. Nel corso della serata sono stati rimborsati 56 biglietti

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X