LA SENTENZA

Anziano ucciso a Priolo Gargallo: condannati i due imputati

SIRACUSA. Il gup del Tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, ha condannato Francesco Garofalo, 27 anni, e Angelo Sferrazzo, 43 anni, a trent'anni di reclusione ciascuno per la morte di Sebastiano Liottasio, 93 anni, di Priolo Gargallo.

L'anziano venne trovato morto nella sua abitazione con profonde ferite alla testa nel settembre 2015. La polizia, grazie soprattutto ad alcuni filmati di telecamere di video sorveglianza, riuscì ad individuare i due imputati. Il pm Margherita Brianese aveva chiesto l'ergastolo per Garofalo, difeso dall'avvocato Domenico Mignosa, e 18 anni di reclusione per Sferrazzo, difeso dall'avvocato Giambattista Rizza. Entrambi rispondevano di omicidio in concorso.

Il gup, al termine del rito abbreviato, li ha giudicati colpevoli allo stesso modo della morte dell'anziano che secondo quanto ricostruito dall'accusa prima era stato colpito in testa con un ferro da stiro e poi era morto per asfissia dopo che qualcuno gli aveva fatto ingerire alcol etilico tramite un tubo di un condizionatore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook