SIRACUSA

Ostacola la relazione della figlia, aggredita più volte anche con un teser

SIRACUSA. Per circa un anno ha subito minacce, ingiurie e percosse gravi, tanto da temere per la sua vita. Ha subito anche una violenta aggressione notturna con scariche elettriche con un teser, con il quale è stata colpita anche al volto. Vittima la madre di una studentessa diciassettenne 'colpevole' di ostacolare la relazione con un giovane di 22 anni, disoccupato, che la donna riteneva violento.

Per rappresaglia i fidanzati l’avrebbero sottoposta a vessazioni e percosse che sono state ricostruite da carabinieri della Compagnia di Augusta, agli ordini del capitano Rossella Capuano, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare dei Gip di Siracusa e del Tribunale per i minorenni di Catania: la ragazza è stata trasferita in una comunità e il giovane nel carcere di contrada Cavadonna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X