Migranti nel Siracusano, due russi ne portavano 30 su una barca a vela

SIRACUSA. Una nave a vela, con due russi come equipaggio, con a bordo 30 migranti che stavano per sbarcare nelle acque antistanti l'isola delle Correnti a Portopalo di Capopassero, nel Siracusano, e' stata bloccata da una motovedetta della Guardia di Finanza.

Sul posto sono arrivati altri due mezzi navali delle Fiamme Gialle che stanno scortando la nave a vela nel porto di Augusta dove saranno avviati i controlli e le operazioni di sbarco. L'operazione e' seguita dal Gruppo interforze di contrasto all'immigrazione clandestina della Procura di Siracusa.

Intanto, sono stati individuati gli scafisti durante uno dei 5 interventi di recupero di migranti, per un totale di 652, giunti domenica al porto commerciale di Augusta su nave KVB 002 Triton della Guardia costiera svedese. Tra loro 127 minorenni.

Personale del Gruppo interforze di contrasto all'immigrazione clandestina della Procura di Siracusa ha sottoposto a fermo un senegalese ed un sudanese, presunti scafisti di un gommone con 134 migranti, e li ha trasferiti nel carcere di contrada Cavadonna a Siracusa con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

I migranti, secondo le testimonianze raccolte, sono partiti dalle coste libiche vicino il porto di Sabrata la notte di giovedì scorso. Ciascuno avrebbe pagato dai 1.500 ai 2 mila dinari libici, dai 900 ai 1.300 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X