SIRACUSA

Il delitto di Eligia, sotto esame gli sms col marito

di

SIRACUSA. Ha ricostruito le indagini sul delitto di Eligia Ardita il maresciallo dei carabinieri Augusto Zaccarello al processo che si celebra in Corte di Assise al palazzo di giustizia di Siracusa. Il militare, prima in servizio al comando provinciale di Siracusa ed ora aggregato alla Compagnia di Augusta, si è soffermato su alcuni punti, tra cui l’arresto di Christian Leonardi, il marito dell’infermiere siracusana, alla sbarra con l’accusa di omicidio volontario.

L’arresto di Leonardi

Si tratta di un passaggio cruciale in questa vicenda, infatti il 19 settembre del 2015, esattamente 8 mesi dopo la morte di Eligia, l’imputato si consegnò ai carabinieri ed ai magistrati della Procura di Siracusa, confessando il delitto. Il maresciallo, nel corso della sua deposizione, ha spiegato di aver ricevuto in caserma Leonardi, a cui è stato offerto dell’acqua e del caffè, prima di autoaccusarsi dell’omicidio della moglie.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X