MIGRANTI

Siracusa, estradizione per tre presunti scafisti ucraini

SIRACUSA. Mandato di arresto europeo con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina per i tre ucraini che dalla Turchia avrebbero condotto i migranti sulle coste italiane, nella notte dell'8 maggio scorso.

Sono accusati di essere gli scafisti della barca a vela con 35 persone di varia nazionalità fatti sbarcare sull'isolotto di Portopalo, in provincia di Siracusa. Il personale dell'Interpol si occuperà dell'estradizione da Malta e Roma.

Era stato il personale del Gruppo interforze di contrasto all'immigrazione clandestina della Procura di Siracusa a ricostruire quanto accaduto: la barca a vela, salpata da un porto della Turchia, era arrivata a Portopalo dopo circa cinque giorni di navigazione. Dopo aver lasciato i migranti l'imbarcazione aveva preso il largo ma un aereo svedese era riuscita ad intercettarla, durante una ricognizione, nelle acque maltesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X