SIRACUSA

Ritrovata a Paternò la 13enne scomparsa: voleva incontrare i genitori naturali

SIRACUSA. La tredicenne scomparsa ieri sera a Siracusa è stata trovata a Paternò nel catanese. E' viva e sta bene. Lo conferma la polizia di Stato.

La ragazzina era scomparsa ieri intorno alle 19. Era stata vista l'ultima volta alla Cittadella dello sport, dove frequenta un corso di nuoto sincronizzato.

Ricostruita la vicenda, la procura di Siracusa ha quasi subito ipotizzato che si trattasse di un "allontanamento volontario". Si è spostata utilizzando il treno e poi un autobus per recarsi dai genitori naturali a Paternò, con cui vive anche il fratellino minore. È stata la madre naturale ad avvisare i carabinieri, che hanno quindi mandato una pattuglia a prelevarla. La ragazzina in questo momento è ancora nella caserma dell'Arma.

Era stata adottata da quattro anni da una famiglia di professionisti. Secondo quanto si è appreso la ragazzina non aveva espresso l'intenzione di lasciare la famiglia adottiva, che adesso la sta aspettando nella Questura di Siracusa. "'Avevo nostalgia di loro'', ha motivato la 13enne agli investigatori.

"Sia lodato il cielo", "Evviva è stata ritrovata". Gira velocemente sui social network la notizia del ritrovamento. Così come prima era scattato l'allarme e la paura, adesso si registra felicità e commozione. Ma anche una richiesta da parte di un amico di famiglia tra i primi a dare l'allarme sui social: "Adesso che è finita cancelliamo tutto e togliamo la sua immagine dai nostri profili per tutelare la sua privacy e la sua intimità".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X