LA STORIA

Spinti da uno scooter e scaraventati a terra: "Ci hanno detto sporchi negri"

di

SIRACUSA. «Ci hanno detto che eravamo degli sporchi neri prima di farci cadere». A rivelarlo è stato Matar, il senegalese residente a Siracusa vittima, insieme al suo connazionale Moustafa, di un folle scherzo ripreso con il telefonino e pubblicato su Facebook in cui i due migranti vengono scaraventati a terra da un’auto in corsa mentre erano in sella ad uno scooter.

Un episodio, accaduto due settimane fa a Siracusa, per cui sono stati già denunciati, con l’accusa di lesioni, un disoccupato di 23 anni ed un operaio di 25. I due stranieri si sono presentati ieri mattina al comando provinciale di Siracusa in compagnia dal console italiano del Senegal, Francesco Ruggeri, per incontrare i vertici dell’Arma, tra cui il colonnello Luigi Grasso.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook