INDAGINI IN CORSO

Attentato a Canicattini, si segue la pista degli appalti

di

CANICATTINI. Vertice tra carabinieri ed il sindaco di Canicattini dopo l’attentato al dirigente dell’ufficio Tecnico del comune montano. La porta della sua abitazione, in via Bombaci, è stata danneggiata da una bomba rudimentale fatta esplodere nella notte tra mercoledì e venerdì scorsa.

Tra le piste seguite dalle forze dell’ordine c’è quella degli appalti pubblici, di cui il funzionario si sarebbe occupato negli ultimi mesi. «C’è stato un incontro – spiega il sindaco del comune di Canicattini, Paolo Amenta – tra i carabinieri, l’amministrazione e gli uffici del Comune per fare il punto della situazione. Ritengo, comunque, che quel messaggio possa essere legato alle opere pubbliche o ai servizi in genere. Ma questo è lavoro dei carabinieri, che – dice ancora il primo cittadino del Comune montano - hanno avviato le loro indagini, e speriamo si possa individuare il responsabile di questo gesto davvero spiacevole».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X