PROCURA

Firme false a Siracusa, inchiesta con 13 indagati

di

SIRACUSA. Si concluderanno questa settimana gli interrogatori programmati al Palazzo di giustizia di Siracusa che riguardano l’inchiesta sulle firme false per le elezioni amministrative del 2013, ma sono ormai pronti gli avvisi di conclusioni indagini per i 13 indagati.

La Procura di Siracusa, che ha aperto un’inchiesta nel novembre dello scorso anno con l’accusa di falso in atto pubblico, intende fare presto per evitare la tagliola della prescrizione.

Complessivamente sono 300 le persone che, al termine degli interrogatori, saranno sentite dagli inquirenti mentre sono già arrivate a 100 le firme false, rinvenute su 12 liste che hanno preso parte alla corsa elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale di Siracusa e l’elezione del sindaco.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X