IL MONITO

Il vescovo di Siracusa: "Gli illeciti non fermano l'accoglienza"

di
Siracusa, vescovo, Siracusa, Cronaca
Il vicario monsignor Sebastiano Amenta con l’arcivescovo di Siracusa, Salvatore Pappalardo

SIRACUSA. Davanti a «tragedie che si consumano fra i nostri occhi, prima fra tutte, l’accoglienza dei migranti» ha esortato «a non rimanere spettatori passivi». Poi ha lanciato un monito perché l’accoglienza di tutti coloro che salgono a bordo di barconi per sfuggire alla morte e alla guerra «non può essere elusa per le attività illecite connesse al fenomeno». L’arcivescovo di Siracusa, Salvatore Pappalardo, nel giorno della festa del Patrocinio di Santa Lucia, ha affondato le proprie mani nelle tante polemiche degli ultimi giorni legate al sistema di accoglienza dei migranti.

Pappalardo si è rivolto a migliaia di fedeli, in piazza Duomo, nel centro storico di Ortigia, nel giorno della festa che ricorda il miracolo del 1646 quando mentre i siracusani pregavano la propria Patrona, Lucia, una nave carica di grano arrivò al porto, annunciata dal volo di una colomba, mettendo fine a una lunga carestia che aveva messo in ginocchio tutta la città.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X