IL CORDOGLIO

Sedicenne morto a Siracusa, l'appello di Garozzo alla prudenza: serve fare di più

sedicenne morto siracusa, Giancarlo Garozzo, Siracusa, Cronaca
Giancarlo Garozzo

SIRACUSA. Il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, esprime cordoglio a nome della città e dell’amministrazione ai genitori e ai familiari di Renzo Formosa, il sedicenne morto due giorni fa, dopo 24 ore di agonia, per le conseguenze di un incidente stradale avvenuto in via Bartolomeo Cannizzo.

«Una giovane vita spezzata - afferma Garozzo - lascia in tutti noi un’infinita tristezza e nei familiari un vuoto incolmabile. Gli appelli alla prudenza a chi si mette alla guida di un mezzo non sono mai sufficienti, ma bisogna insistere. Così come bisogna continuare nell’opera di sensibilizzazione svolta dalle istituzioni: l’educazione stradale va impartita a cominciare dai più giovani».

Intanto un giovane di 23 anni è stato indagato per omicidio stradale dal pm Antonio Nicastro che coordina l’inchiesta e che nelle prossime ore nominerà un consulente tecnico per ricostruire la dinamica dello scontro.

Sembra che il giovane, alla guida di una Fiat Panda, ha travolto due scooter, tra cui quello condotto dallo studente siracusano. Gli altri due giovani, in sella al secondo ciclomotore, non hanno avuto conseguenze fisiche serie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X