COMUNE

Avola, avviato il centro di raccolta: previsti sconti sulla tassa rifiuti

di

SIRACUSA. Iniziato ad essere costruito qualche anno fa, completato da diversi mesi per un costo di circa 900 mila euro compresi i circa 100 mila euro di compartecipazione del Comune, finanziato con fondi europei erogati attraverso la Regione Sicilia, è il nuovissimo Centro comunale di raccolta (Ccr) del Comune di Avola, di contrada Qualleci, ai lati della strada provinciale Avola-Marina di Noto.

La struttura sarà gestita quasi per intero dal personale della ditta E.F. Servizi Ecologici, l’impresa che gestisce in città la raccolta dei Rsu e differenziata. Un centro raccolta comunale, ha sottolineato e voluto far sapere Cannata nel suo breve intervento, che servirà per incentivare la raccolta differenziata.

I cittadini che andranno a conferire presso la struttura di contrada Qualleci potranno ottenere uno sconto sulla bolletta Tari, quantificato nello scontrino erogato ad ogni conferimento di plastica e materiale ingombrante. Il sindaco ha spiegato che “ per ogni 30 bottiglie di plastica conferite nell’apposita macchina, si avrà un “ bonus” di 50 centesimi”.

Presso il centro sono in distribuzione mastelli e sacchi per il conferimento. Insomma, un punto di riferimento per i cittadini per la raccolta differenziata, in considerazione anche dal fatto che dal 20 aprile prossimo partirà in città in via sperimentale il nuovo calendario della raccolta porta a porta di umido, differenziata e indifferenziata. “Noi partiamo da un dato: dal 22 per cento sulla differenziata - ha detto Cannata - e con il centro raccolta vogliamo crescere e raggiungere gli standard europei. Per avere la nostra città sempre più pulita e sostenibile”.

Un momento importante la città di Avola, come sottolineato anche da don Giovanni Caruso (“Sono cose belle perché sono servizi utili per la comunità”), mentre è stato il sindaco Cannata, dopo aver chiarito che: “Questo centro è stato voluto da questa amministrazione, riuscendo a realizzarlo pur tra mille difficoltà burocratiche e nei tempi imposti dall’ordinanza regionale. Con il Ccr l’amministrazione intende avviare una nuova stagione ecologica”.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X