IL CASO

"Latte contaminato con diossina", il sindaco di Augusta: "Abbattere 24 mucche"

di

AUGUSTA. Ventiquattro mucche di un’ azienda zootecnica di contrada Balate ad Augusta, di proprietà di C.S., dovranno essere abbattuti perchè in un campione del loro latte, tre anni fa, sono state riscontrati livelli al di sopra dei limiti di legge di diossine e policlorobifenili, due contaminanti ambientali.

È quanto dispone un’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco Cettina Di Pietro che, come «autorità preposta a garantire l'incolumità pubblica e la salute dei cittadini» ha accolto la proposta di abbattimento del servizio sanitario dell’Asp di Siracusa dopo che un prelievo dell’11 aprile 2014 di un campione di latte, effettuato nell'ambito di un piano straordinario d'intervento sanitario in aree ad alto rischio ambientale, ha portato ad individuare i due contaminanti ambientali.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X