IL CASO

Pachino, intimidazione al segretario del Pd

di

PACHINO. Atto vandalico nei confronti del segretario del Partito democratico di Pachino, Fabio Argante, che sabato sera ha ritrovato la sua auto, parcheggiata in via Caracciolo, nelle vicinanze del suo ufficio, danneggiata.

Oltre ai graffi effettuati su tutta la carrozzeria dell’auto, sul tetto è stato inciso un chiaro messaggio rivolto al suo partito, che secondo Argante e il resto del Pd, che in consiglio comunale siede tra le file della maggioranza a sostegno del sindaco Roberto Bruno, «è il frutto del brutto clima politico che ultimamente si respira in città».

«Escludo assolutamente – ha detto comunque Argante - che un gesto così vile sia stato fatto dai gruppi politici di minoranza, che hanno immediatamente manifestato solidarietà nei mie confronti e preso le distanze da quanto accaduto».

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X