EDILIZIA

Priolo, protestano i lavoratori Imef: 13 i posti a rischio

di

PRIOLO GARGALLO. Hanno bloccato per ore le portinerie di ingresso agli impianti di Syndial, nel cuore dell’area industriale di Priolo. Ieri mattina è esplosa la protesta dei tredici operai edili della «Imef», azienda dell’indotto impegnata all’interno di Syndial con un contratto che scadrà venerdì.

La mobilitazione è stata organizzata dalle segreterie provinciali della Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, rappresentate rispettivamente Salvo Carnevale, Paolo Gallo e Severina Corallo, presenti ed al fianco degli operai. Una protesta che è stata pacifica sotto il coordinamento del personale della Digos di Siracusa e Priolo.

Ieri, intanto, da Confindustria è stata aperta la possibilità di convocare un incontro presumibilmente per la prossima settimana per definire i lavori relativi ai servizi di manutenzione degli impianti di trattamento delle acque di falda, con la convocazione di un tavolo tecnico per gestire gli esuberi delle unità che sono in servizio per la «Imef».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook