OSPEDALE MUSCATELLO

Augusta, mancano i posti letto: "gravi" ritardi per l’Oncologia

di

AUGUSTA. Ci sarebbero, in primis, responsabilità della politica nel mancato potenziamento, soprattutto in chiave oncologica, dell’ospedale «Muscatello» che non ha ancora avviato il centro di riferimento regionale per la diagnosi e cura delle malattie legate all’amianto, istituito da un’apposita legge regionale del 2014.

Nè sono stati ancora attivati gli 8 posti per l’Oncoematologia e i 24 posti della Chirurgia oncologica previsti sulla carta così come i 12 posti letto del reparto di Oncologia, che avrebbe dovuto essere di riferimento provinciale e che “vive”, al momento, solo come ambulatorio, con un medico presente, tra l’ altro, solo un paio di volte la settimana.

È questa una prima disamina, che dovrà essere suffragata nelle prossime settimane dalle carte dell’indagine già avviata dalla commissione regionale Antimafia, effettuata dal presidente della commissione Nello Musumeci, che l’altro ieri sera ha visitato il nosocomio cittadino.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X